immagine di copertina dell'articolo  L'ortaglia della Lomellina

L'ortaglia della Lomellina

Articolo del 08-11-2023
1121

Agli inizi del ‘900 Breme e dintorni erano soprannominate “l’ortaglia della Lomellina” in quanto, gran parte della popolazione si dedicava essenzialmente alla coltivazione di verdura, nonostante dal secondo dopoguerra, la produzione del riso, avesse sostituito quasi del tutto quella degli altri ortaggi. Per quanto riguarda la produzione della cipolla di Breme inizialmente, per circa il 70% era bianca e per il restante 30% rossa. Negli ultimi decenni invece la rossa ha preso il sopravvento.

Nel 1973, la cipolla subì un calo di produzione. Negli ultimi anni grazie alla buona volontà di alcuni produttori, che hanno continuato la coltivazione, si è registrato un incremento di produzione. L’obiettivo auspicabile è quello di aumentare ulteriormente la produzione creando nuovi posti di lavoro, in modo da garantire continuità e tradizione nel prossimo futuro.

Nel 1982 Enrico Marmo, allora Presidente della Polisportiva, insieme ad altri soci, hanno deciso di istituire, con il patrocinio del Comune, la Sagra della cipolla, per proteggere, valorizzare ed incentivare la produzione di questo ortaggio tipico.

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri